Formazione titolari di azienda

Formazione R.S.P.P. titolari di azienda (è un corso rivolto a tutti i datori di lavoro che devono mettere in sicurezza la propria azienda). Scopri tutto sui corsi lavoratori lombardia o sul corso macchine movimento terra, corsi offerti da Secur Group Srl di Cantù (Como).

Ci sono casi in cui il titolare di un’azienda può svolgere le funzioni di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (solitamente abbreviato con R.S.P.P.), anziché dover affidare questo incarico a terzi. Questo è possibile per le aziende artigiane, industriali, agricole e zootecniche con un massimo di 30 dipendenti, per le aziende della pesca che abbiano un massimo di 20 addetti e per tutte le altre aziende con meno di 200 dipendenti.

Dovere del titolare di azienda

Dobbiamo ammettere che è bello che questo ruolo così importante venga ricoperto proprio dal titolare dell’azienda; si ha infatti la percezione che il titolare abbia a cuore i problemi dell’azienda e di tutti coloro che vi lavorano e così anche il posto di lavoro riesce ad apparire più sereno, tranquillo e piacevole.

Per poter svolgere queste funzioni però il titolare dell’azienda deve per legge seguire un corso di formazione riconosciuto. Il corso di formazione R.S.P.P. titolari azienda è disponibile in tre diverse varianti: la variante da 16 ore per luoghi di lavoro a basso rischio, la variante da 32 ore per luoghi di lavoro a medio rischio e infine quella da 48 ore per luoghi di lavoro in cui il rischio è invece alto.

Il corso di formazione R.S.P.P.

Grazie al corso di formazione R.S.P.P. titolari azienda il datore di lavoro diventa consapevole così di tutti i rischi in cui la sua azienda può incorrere ogni giorno, relativi ovviamente alla specifica attività che in quel luogo di lavoro viene svolta. Diventa consapevole inoltre di quali siano tutte le norme da seguire per rendere minimi questi rischi e i comportamenti da adottare per trovare una soluzione nel caso in cui invece i rischi dovessero trasformarsi in realtà.  Impara inoltre tutte le leggi in materia.

Alcuni di questi insegnamenti, restano immutati nel corso del tempo. Ci sono però alcuni dettagli che possono cambiare; cambiano ad esempio con il passare degli anni le leggi in materia, ma possono cambiare anche le conoscenze riguardo alcuni rischi, magari perché sono state trovate soluzioni più efficaci per prevenirli. Proprio per questo motivo il datore di lavoro dovrà in seguito anche seguire dei corsi di aggiornamento, solitamente ogni 5 anni. I corsi di aggiornamento hanno durata variabile a seconda del rischio aziendale.

I docenti del corso

Sia i corsi di formazione che quelli di aggiornamento devono essere tenuti da docenti che hanno un’esperienza di almeno 3 anni. L’esperienza può essere stata maturata in ambito della docenza oppure come esperienza diretta nella salute e sicurezza sul lavoro. I corsi prevedono l’obbligo di frequenza, ad almeno infatti il 90% delle lezioni. Alla fine del corso sarà necessario sottoporsi ad un test, che potrà essere in forma scritta o orale. L’attestato sarà rilasciato ovviamente solo se il test avrà esito positivo.

Con il corso di formazione e i successivi corsi di aggiornamento, quell’organismo complesso che sono le aziende hanno la possibilità di crescere in piena serenità, consapevoli infatti che il titolare sa come prendersi cura di loro nel miglior modo possibile, consapevoli che grazie alle conoscenze acquisite sarà possibile evitare incidenti di ogni sorta.